Demo – Crazia


Una parola emblematica, perennemente sulla bocca di tutti, con accezione positiva…parola formata da popolo e potere (mi sembra di ricordare).

Ma è poi così positiva questa parola? questo tipo di regime?

La si traduce con governo del popolo, forse mantenere la dicitura popolo e potere può aiutare in questa sorta di riflessione che mi è balzata alla mente oggi, come tante altre volte.

Stavo giusto leggendo Che cos’è la Proprietà di Pierre-Joseph Proudhon e mi sono imbattuto in

Sì, del nostro stato civile, quale voi l’avete fatto, stato che fu dapprima dispotismo, poi monarchia, poi aristocrazia, oggi democrazia e sempre tirannide

… e sempre tirannide, eggià, perché si parla sempre di potere e non piuttosto di amministrazione, di organizzazione, ….

e vengono in mente, così a caldo,

Gaber, anche se il contesto era diverso

Qualcuno (lì, nda) era comunista perché non sopportava più quella cosa sporca che chiamiamo democrazia

ma soprattutto e qui perfettamente pertinente al post De André in Nella mia ora di libertà

però bisogna farne altrettanta
per diventare così coglioni
da non riuscire più a capire
che non ci sono poteri buoni
da non riuscire più a capire
che non ci sono poteri buoni.

non ci sono parole, forse quello che volevo ‘presentare’ in questo post c’è già tutto con questo piccolo estratto dal brano di Storia di un Impiegato.

Poi oggi, sempre leggendo Remarque – Ama il prossimo tuo, un’altra bella frase mi ha colpito… Il biondo picchiatore dice a Kern dopo che sono stati presi dalla polizia:

“Amico mio” disse tranquillamente lo studente. “Sembra che lei non si sia accorto che noi viviamo nell’epoca del bluff. La democrazia è stata sostituita dalla demagogia. Uno svolgimento logico. Alla salute.”

Proudhon lo urlava nel XIX secolo, Remarque lo sapeva negli anni 30, e noi, oggi, ancora non lo sappiamo, o facciamo finta.. di non sapere

che non ci sono poteri buoni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Idee, Parole e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Demo – Crazia

  1. TUTTO CIO' CHE SI IMMAGINA E' REALE ha detto:

    non sai quanto hai ragione, specie quando citi:ancora non lo sappiamo, o facciamo finta.. di non sapere. ciao un’abbraccio!!

  2. Il problema è che si tratta di una struttura in crisi. Manca la convinzione di un tempo, ma non si riesce a trovare un’alternativa valida. Un po’ come per la nostra economia. Sembra sia tutto in mano ai soliti pochi, in modo che la gente si ritrovi a scegliere quello che Loro, gli Innominabili, vogliono. Come dare torto ai complottisti, con questo sconforto dilagante verso le istituzioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...